Mettersi a dieta, istruzioni per l'uso

Aggiornato il: 24 giu 2020

È la prima volta che ti approcci al mondo della sana alimentazione, delle diete e del benessere psicofisico? Bene, questo articolo è per te.

Ti dico subito che rivolgersi a un bravo nutrizionista è sicuramente una buona base di partenza, ma non basta. Quello che risulta imprescindibile per raggiungere i risultati sperati è sempre e solo Lei: la costanza. Possiamo perdere tutti i kg che vogliamo in pochissimo tempo seguendo le diete più in voga del momento (che solitamente sono le più drastiche) ma se non c’è la costanza di mantenere il peso raggiunto, in breve tempo riprenderemo tutto quello che abbiamo perso, ma con gli interessi.

Dunque il primo consiglio è forse il più importante: devi avere un obiettivo preciso da raggiungere (e da mantenere), senza pensare al tempo e ai sacrifici che impiegherai. Perché ti dico questo? Perché bisogna essere pronti a cambiare le proprie abitudini, non soltanto dal punto di vista alimentare, ma anche dal punto di vista psicofisico: se hai raggiunto una condizione fisica che non ti soddisfa, evidentemente le abitudini attuali non sono le migliori da seguire.

Vediamo qualche esempio: solitamente non hai tempo per mangiare durante la pausa pranzo? Trova il modo per ritagliarti uno spazio di almeno 15 minuti; non hai mai tempo per fare un allenamento? Combatti per conquistarti almeno 1 ora libera 3 volte alla settimana e così via, giorno dopo giorno, una conquista dopo l’altra. Vedrai che una volta cambiate alcune abitudini, non vorrai più tornare indietro.

In poche parole, se non si è pronti a cambiare, non si otterranno mai risultati duraturi nel tempo.

La prima cosa che fanno molte persone che si rivolgono al nutrizionista è mettere dei paletti: “non mi tolga il latte la mattina per carità!”, “guardi io non ho tempo per fare colazione, quindi mangio qualcosa in macchina mentre vado al lavoro”, “non posso fare allenamento perché ho un figlio a cui badare” e potrei andare avanti per ore. Senza rendertene conto questi paletti ti fanno entrare in una routine quotidiana che giorno dopo giorno potrebbero portare ad un’alterazione del normale equilibrio psicofisico ed il corpo, con il passare del tempo, non riuscirà più a mantenere il passo. Di conseguenza potresti avvertire più stanchezza mentale oppure incontrare problemi di digestione, o ancora potresti mettere su peso e così via; ognuno di noi risponde a modo proprio ai vari stressor che ci circondano.

Come hai visto è più facile essere costanti con le abitudini sbagliate che con le abitudini sane!

Purtroppo spesso il paziente inizia un percorso alimentare senza la giusta convinzione, magari perché spinto dalla moda del momento (“tutti i miei amici sono a dieta quindi lo faccio anche io”) oppure dalla tanto temuta prova costume.

Qual è il segreto per evitare problemi di questo tipo durante il percorso nutrizionale?

In una parola: COSTANZA.

La costanza nel seguire il piano alimentare e nel raggiungere il proprio traguardo è l’arma più grande che avrai a disposizione e sarà quella che nel momento di difficoltà (perché ce ne saranno) non ti farà vacillare, o forse solo un po’, ma permetterà di portare a termine la sfida con sé stessi.

Tieni sempre a mente il traguardo da raggiungere, questo è il vero segreto, scrivilo, ripetilo ogni mattina appena sveglia, ogni sera prima di dormire.

Perché con la costanza, tutto si può ottenere.


2 visualizzazioni0 commenti